Benvenuto nel nostro sito



ESTATE 2018 - COME SI PREPARA LA VALIGIA PERFETTA?

Le grandi metropoli sono pronte a sfollarsi, mentre le più belle città balneari sono pronte ad accogliere migliaia e migliaia di turisti. Si avvicina inesorabilmente la stagione più calda dell'anno e se è vero che la testa inizia a liberarsi dalla routine, dal lavoro e dagli impegni serrati di tutto l'anno è anche vero, però, che un altro pensiero angusto si fa sempre più strada nella mente di ogni italiano: come preparare la valigia perfetta?  

 

A conti fatti sembra davvero semplice. Quali sono le caratteristiche della fatidica valigia perfetta? Leggera, dunque, comoda ma al contempo che non manchi nulla. Possibilmente con le rotelle per un comfort maggiore nel trasporto. Come accomunare tutte le caratteristiche senza rinunciare a nulla ? Ve lo sveliamo noi !

Il primo segreto è ovviamente relazionare la mole di abbigliamento ai giorni di permanenza, evitando in questa maniera gli sprechi. Indi per cui, regola essenziale, dimenticare la fatidica frase "me lo porto, non si sa mai.." che è ciò che renderà il vostro bagaglio un covo di cianfrusaglie. 

Il secondo tips che ci sentiamo di regalarvi è quello di dividere il vostro abbigliamento in maniera accurata selezionando una 50% di abiti basic ed un 50% di capi colorati e particolari, in questa maniera potrete miscelare con disinvoltura i capi, quindi riutilizzarli, senza dover necessariamente portare con voi effettivamente 15 costumi, 15 pantaloni, 15 maglie e 15 paia di scarpe. Risultano necessari infatti grosso modo 4 paia di scarpe: un infradito, un sandalo comodo da passeggiata giornaliera, un sandalo gioiello per le serate più chic ed una sneaker per le lunghe escursioni

Il terzo tips è quello invece che forse molti trascurano ma che vi darà il tocco giusto per ogni look: gli accessori. Questi piccoli dettagli dell'outfit si rivelano degli alleati fondamentali nella riuscita di tutti i vostri look da quello casual a quello più chic. Immancabile il cappello di paglia per le foto più instagrammabili ed un paio di occhiali che vuoi non vuoi tornerà sempre utile nelle ore di caldo più torrido e di luce più accecante (o semplicemente per i vostri scatti migliori). Non tralasciare bracciali, collane e cinture che donano sempre il tocco di originalità in più al vestiario. 

Per quanto riguarda i cosidetti "plus comfort" ovviamente sta a voi decidere cosa inserire a seconda delle vostre personalità, a secondo dei vostri interessi, passioni e previsioni di vacanza. Immancabile la macchina fotografica (a meno che non c'è la possibilità di sostituirla con una potente fotocamera degli smartphone di ultima generazione), pinne ed occhialini se siete amanti dell'immersione, bastone per i selfie tra le ultime tendenze ed i vostri oggetti preferiti che considerate di diritto nella lista "mai-senza". 

Infine, ma non certo per importanza, i prodotti per curare la vostra pelle ed i vostri capelli dal sole. Creme protettive e solari per i vostri capelli saranno i vostri giusti alleati per mantenere un abbronzatura calda, duratura ed intensa e mantenere i capelli sempre morbidi, forti ed in forma per affrontare l'aggressività dell'acqua salina. 

Adesso siete davvero pronti, non vi pare? 
Correte a fare le valigie e buone vacanze :) 

wIND SUMMER FESTIVAL - SECONDA PUNTATA

Si è conclusa ieri la seconda puntata dei Wind Summer Festival in onda dalla settimana scorsa ogni giovedì su Canale5. Tra tormentoni e novità, duetti ed esibizioni memorabili, si conferma uno dei successi di quest'Estate. Andiamo, però, a scoprire quali sono stati gli outfit top e down di questa serata. 

Si conferma incredibilmente sexy ed essenzialistica la padrona di casa, Ilary Blasi, che continua a giocare sulle tonalità nude proprio come la scorsa settimana, passando da un long e trasparent ad uno short dress, più sagomato e svelto. Niente da obiettare sula scelta di un mosso che strizza l'occhio al celebre beach waves, di estrema tendenza in questi periodi. VOTO 9

Gioca benissimo con i colori la celebre rossa di Amici, Annalisa, che propone un semplice abito corto, scollo a barca, color ciclamino, che termina in un tripudio di chiffon. A darle il tocco giusto per non risultare troppo anonimo la bellissima cintura nera presumibilmente in uno stile tra Puglisi e Versace. Look decisamente adatto alla sua personalità ed al brano. VOTO 9 e 1/2

Lascia tutti un po' interdetti, invece, lo styling sportivo di Francesca Michielin che sebbene sia coerente con la sua età e la sua freschezza, stona però nella cornice della bellissima piazza del popolo di Roma. Recupera in calcio d'angolo una sufficienza grazie allo styling d'effetto, un gelatinato anni '50 che ha saputo saggiamente scegliere per non evidenziare i difetti ma accentuare i pregi. VOTO 6.

 

Confermata anche Emma nella scelta del look che evidenzia le sue curve perfette. Il colore, inoltre, si intona perfettamente con il suo incarnato ed il colore dei suoi capelli. Niente da aggiungere al trucco che rimane leggero e sempre attento all'apertura dell'occhio attraverso giochi di luce efficaci. VOTO 10

Ben fatto anche per Bianca Atzei che riceve non pochi complimenti per l'outfit total lurex, sobrio e fresco. Hairstyle un po' suprato tra le tendenze (le famose onde di Belen) ma che in effetti non stonano per nulla nel contesto. VOTO 7 E 1/2

Conclude la carrellata uno dei look più discussi e personalmente più amati di questa puntata: Anna Tatangelo. Vero sarà che un total look in pelle a Luglio non è forse dei migliori per i quali optare; va considerato, però, che si tratta sempre di pochi minuti su un grande palco quindi perché non soffrire un po' per risultare al top? E' stato forse questo l'intento (riuscito) della cantante di Sora che ha messo in mostra il suo fisico impeccabile lasciando scoperto l'ombelico dal bellissimo giacchettino corto Adidas. Il tutto si abbina in maniera perfetta allo chignon scomposto ed alto che Anna può tranquillamente permettersi grazie alla forma del suo viso.  VOTO 10

wind summer festival - i migliori look

Si è conclusa ieri la prima messa in onda dell'evento musicale più atteso dell'estate registrato a Roma qualche settimana fa: i Wind Summer Festival. La kermesse è stata impreziosita dalla presenza dei nomi più forti della discografia italiana per questa Estate 2018: da Jax e Fedez ad Annalisa, passando per Benji e Fede, Elodie e Michele Bravi, fino a Luca Carboni. Ma se è vero che la musica è stata protagonista indiscussa, altrettanto vero è che i riflettori, quando si parla di celebrità, si accendono inevitabilmente anche sui look scelti per l'occasione.


A partire dalla padrona di casa, Ilary Blasi, che ha optato per un outfit tra i super-trend del 2018 che ha raccolto tanti consensi quanto critiche. Si tratta di un abito lungo total nude, indossato con una biancheria carne che evidenzia le trasparente ed impreziosito da strass applicati in maniera elicoidale. Il trucco segue la scia del nude ma viene impreziosito con un bellissimo smooky eye che risalta il colore dei suoi occhi. VOTO 1O. Vincitrice indiscussa di questa prima puntata per l'outfit più bello. 


Noemi, invece, ha deciso di indossare un longdress nero che ci permettiamo di giudicare un po' "overload" per una serata fresca, estiva e divertente come questa. Tuttavia riesce comunque a sveltirlo attraverso un cinturone in vita ampio ed il suo colore di capelli che ormai è diventato un cult tanto da prendere il nome di "Rosso Noemi". VOTO 5 e 1/2.


Spiazza e conquista il cambio look di Malika Ayane che presenta il suo nuovo singolo che precede l'uscita del nuovo album a Settembre ma soprattutto presenta una nuova immagine. Una donna più matura, forte e più glam. Dice addio al taglio maschile e dona un tocco più chic con la nuova acconciatura: caschetto biondo platino dal taglio netto, una delle tendenze di questo 2018. Per l'outfit opta per un delizioso bianco/nero con top e gonna svasata che rende l'acconciatura più sbarazzina e disimpegnata. VOTO 9

Promossa a gran voti anche la star di Amici Elodie che da sempre è icona di stile indiscussa. Conferma la sua identità con il taglio corto maschile accantonando, però, il rosa e lasciando spazio ad un silver decisamente più accattivante. A rendere il tutto super chic è l'abito Fausto Puglisi che le rende giustizia e le permette di catturare l'attenzione senza risultare eccessivamente elegante! VOTO 9

 

Tripudio di short skirt anche per le ultime due star della musica italiana: Emma, come suo solito, propende per una soluzione più rock con una bellissima gonna di pelle nera che può tranquillamente indossare visto il fisico atletico che ha costruito negli anni. Lo chignon spettinato mette in risalto i lineamenti del viso della bella cantautrice salentina. VOTO 8.

Infine, al netto opposto, arriva Annalisa che da sempre si contraddistingue per classe ed eleganza. Non si smentisce selezionando dal suo guardaroba un delicatissimo minidress nero con applicazioni sul busto. Il capello rosso e liscio che la accompagna ormai da anni si conferma con una leggera tonalizzazione di colore a rendere la nuanche più scura. Ottima scelta in vista del periodo estivo. VOTO 8.

come si sceglie l'acconciatura giusta?

Serata importante? Il tuo matrimonio? o un matrimonio a cui sei invitata? Un'acconciatura raccolta è una scelta che paga sempre, perché è femminile, raffinato e romantico. Se l’evento poi ha un dress code formale ed elegante ed è richiesto l’abito lungo ad esempio, allora il raccolto diventa indispensabile. Più rimane composto e perfetto e più è formale; più è spettinato, asimmetrico e scomposto e più risulta chic e svelto.

Molto spesso, però, ciò che è più importante è scegliere il raccolto giusto in base al proprio profilo e alla forma del proprio viso. Ad esempio se hai un naso sporgente e pronunciato è bene che il tuo raccolto sia ben bilanciato e pieno in modo da fare da contrappeso, quindi altrettanto corposo e sporgente, al centro della testa, perché un raccolto piatto potrebbe mettere ancora più in risalto il naso!

Osserva il tuo profilo, se è armonico e proporzionato allora puoi scegliere molti styling di raccolto; Se sporge molto il mento significa che visivamente c’è un peso nella parte bassa del viso e, dunque, se facessi un raccolto basso accentueresti questo peso rischiando di far percepire il collo più tozzo; Al contrario, invece, facendo un bel raccolto alto, lo riequilibreresti.

Viceversa se sporge di più la fronte nel tuo profilo è meglio optare per un raccolto basso che controbilancia il peso visivo nella parte alta del viso. Soprattutto se devi scegliere un raccolto per il giorno del sì, in cui verrai fotografata e ripresa, questi accorgimenti sono importanti!

Insieme al profilo poi, la forma del viso influisce nella scelta del raccolto.

Questi ed una copiosa serie di piccoli dettagli possono rendere il tuo hairstyle vincente. Tuttavia possiamo catalogare quantomeno nelle seguenti categorie i raccolti da scegliere:

PER VISO OVALE: Se rientri in questa categoria puoi ritenerti fortunata ! E' l'unica forma che ha un'ampia scelta di raccolti; Il viso ovale, infatti, risulta già in sé armonico e si predispone, dunque, ad essere l'ideale sia per un raccolto basso che alto o addirittura spettinato.

PER VISO ROTONDO: In questi casi il MUST del raccolto è portare il volume in alto, attraverso uno chinon o una coda. L'obiettivo, infatti, è quello di rendere il viso più lungo e allegerire le rotondità. Concessa anche qualche ciocca ad incorniciare il volto per donare longitudinalità all'hairstyle.

PER VISO SQUADRATO: Stavolta, invece, il punto focale dell'acconciatura è valorizzare una qualità, quale la mascella squadrata. Spezza bene dunque un raccolto con onde o con punti focali soft come trecce ed elementi decorativi. Per la scelta della direzione (se posizionarlo laterlamente, nella sezione alta o bassa) fare riferimento sempre agli elementi più sporgenti del nostro volto.

PER VISO OBLUNGO: Dinanzi a queste situazioni ciò che conta è smorzare la lunghezza del volto ed occultarne l'eccessiva magrezza. In che modo? Semplice, con un raccolto voluminoso, spettinato e quantomeno esagerato nelle proporzioni laterale. E' tutto un gioco di bilanci.

PER VISO TRIANGOLARE O A CUORE: Al contrario della prima categoria citata, in questi casi risulta opportuno coprire l'ampiezza della fronte con una frangia o un bel ciuffo laterale. Può risultare tavolta opportuno anche sdoppiare lo chignon in due piccoli posti giusto sotto le orecchie per camuffare il vuoto lasciato da una mascella non proprio ben strutturata.

perche' scegliere il degrade'?

L'ispirazione del Dedgradé nasce dalla corrente artistica dell'impressionismo, nella quale i pittori riproducevano la natura sulla tela. Con la stessa filosofia, riportiamo sui capelli l'effetto che la natura stessa è in grado di creare. Il degradé è un metodo di colorazione sartoriale personalizzato in base ad ogni tipologia di donna. Ci permette in unico intervento di scurire, schiarire, tonalizzare, lucidare i capelli e coprire il 100% di quelli bianchi. La colorazione, eseguita verticalmente, permette di seguire la naturale crescita del capello, in modo da evitare barrature che si vanno a creare, invece, con la colorazione tradizionale. Vengono utilizzate varie tipologie di prodotto: uno a PH ACIDO (Dia Light) che permette di chiudere le squame del capello, un prodotto a PH ALCALINO (Dia richesse) al cui interno troviamo una molecola chiamata "in-cell" che protegge e rafforza il capello, un prodotto  a base di ammoniaca (opzionale) di alta qualità ed infine il decolorante, una pasta che permette di schiarire senza danneggiare la struttura capillare. Tutto questo viene realizzato con l'ausilio di stagnole di alluminio. Essendo un metodo adatto ad ogni donna e di esigenza uno degli slogan che lo rappresenta è "Non esiste una donna ideale per il Degradé, esiste il Degradé ideale per ogni donna". Ciò significa che possiamo colorare dalla teenager alla donna con il 100% dei capelli bianchi, alla quale verrà associato un progetto personalizzato (a quindici giorni, ad un mese o ad un mese e mezzo).

 

 



Salvatore Franzese



PROMO SPOSA



I NOSTRI PARTNER